home page
chi siamo
palmaresattivitàdove siamo
organigramma
sponsor
contatti






      



Il MOTO CLUB INTIMIANO è stato fondato nel 1956 da Don Abramo Volontè e da un gruppo di sportivi Intimianesi, come sezione staccata del M.C. Como 1903 e organizza principalmente raduni e gimkane.

Nel 1959 prende il nome di moto club Intimiano staccandosi dal M.C. Como 1903.

Oltre a raduni e gimkane il M.C. partecipa e organizza gare di moto regolarità ottenendo anni dopo nel “1968” la prima vittoria nel campionato italiano regolarità con Elio Mirandola.

Nel 1974 la società sportiva si abbina alla Fantic Motor e diventa “M.C. Intimiano Fantic” conseguendo importanti successi in campo nazionale e internazionale di moto regolarità.

Muovono i primi passi piloti come Natale Noseda, Angelo Signorelli “campione italiano 1979” e il più maturo Pietro Gagni “campione europeo 1979”.

Molti sono i piloti iscritti al M.C. Intimiano e che raccolgono allori in tutti i campionati di moto regolarità.

Il 1983 è un anno di rinnovamento sia nel direttivo sia nella denominazione che diviene - M.C. Intimiano “Natale Noseda”- il nome di Natale Noseda (prematuramente scomparso per un attacco cardiaco) è voluto dai suoi amici a ricordo di un pilota che ha saputo primeggiare in molte gare.

I successi non tardano ad arrivare la prima vittoria nel 1984 arriva con Sergio Paparelli vincendo il Campionato Italiano Junior regolarità, segue nel 1989 Marco Franceschetti “Cisco” camp. It. Junior oltre il titolo italiano a squadre Junior con “Rossini, Franceschetti e Fossati”.

Nel 1990 nella stessa categoria Carlo Rossini e Gionni Fossati vincitori del campionato italiano e titolo assoluto a squadre – Gionni Fossati diventerà poi C.T. della nazionale enduro.

Nel 1991 il M.C. Intimiano Natale Noseda si classifica prima squadra alla Sei Giorni di Enduro in Cecoslovacchia.

Nel 1992 altri campioni come Michele Peloggio e Mario Giovanchelli conquistano l’alloro nel Campionato Europeo.

Jarno Boano che nel  1993 vince il Campionato Italiano Cadetti, nel 1994 conquista il Campionato Europeo, nello stesso anno l’ialiano Junior e Cadetti vengono vinti rispettivamente da Edy Pedraglio e Alessio Paoli.

In questi anni il Moto Club Intimiano Natale Noseda annovera fra i suoi piloti nomi importanti, oltre a Jarno anche Ivan Boano, Stefan Merriman, Federico Mancinelli, Tullio Pellegrinelli, Dario Croci,  Migliorati, e non ultimo Riccardo Fermi, tutti protagonisti di importanti vittorie  a livelli nazionali ed internazionali.

Nel 2005 il Moto Club Intimiano Natale Noseda si aggiudica grazie ad Alessio Paoli  il primo posto nel Campionato Italiano Senior Enduro, lo stesso Paoli  vince anche il Campionato Italiano Hard Race, e partecipa con la squadra italiana alla “6 Giorni” di Enduro in Slovacchia, squadra che si aggiudica il titolo di Campione del Mondo.

Nello stesso anno Riccardo Fermi vince  il Campionato Europeo Enduro nella categoria Senior E-2, meritato successo arrivato dopo anni di sacrifici e duro lavoro.

Nel 2000 il Moto Club Intimiano Natale Noseda, oltre alle normali attività motociclistiche intraprende un nuovo percorso nel Minicross, con tre giovanissimi piloti: Alessandro Paparelli, Tommaso Ascorti, e Andrea Balboni.

I  risultati non tardano ad arrivare con Andrea Balboni che nel 2002 vince il suo primo Campionato regionale nella categoria Junior Minicross, riconquista il titolo regionale nel 2006 categoria MX Under 18.

Alessandro Paparelli conquista la sua prima vittoria regionale nella categoria MX Junior National nel 2004, e si riconferma nel 2005 nella categoria MX  Junior Expert sempre in ambito regionale.

Al trio iniziale si unisce più tardi Matteo Campostori.

Oggi i piloti del Motocross del Moto Club Intimiano Natale Noseda sono sempre più numerosi e sempre più competitivi.